Parrocchia di Castiglione Torinese

Parrocchia di Castiglione Torinese


Gennaio 2018

LA PAROLA DEL MESE

1/1 Maria ss. Madre di Dio

vai alla lettura

6/1 Epifania del Signore

vai alla lettura

13/1 Battesimo del Signore

vai alla lettura

20/1 II Domenica Tempo Ordinario

vai alla lettura

27/1 Domenica Tempo Ordinario

vai alla lettura


Messaggio del S. Padre Francesco per la 52ma Giornata Mondiale della Pace




La buona politica è al servizio della pace


1. Pace a questa casa!
Inviando in missione i suoi discepoli, Gesù dice loro: «In qualunque casa entriate, prima dite: “Pace a questa casa!”. Se vi sarà un figlio della pace, la vostra pace scenderà su di lui, altrimenti ritornerà su di voi» (Lc 10,5-6). Offrire la pace è al cuore della missione dei discepoli di Cristo. E questa offerta è rivolta a tutti coloro che spera-no nella pace. La “casa” di cui parla Gesù è ogni fami-glia, comunità, Paese; è prima di tutto ogni persona, senza distinzioni né discriminazioni. È anche la nostra “casa comune”: il pianeta in cui Dio ci ha posto ad abitare e del quale siamo chiamati a prenderci cura. 2. La sfida della buona politica
«Se uno vuol essere il primo – dice Gesù – sia l’ultimo di tutti e il servo di tutti» (Mc 9,35). Come sottolineava Papa San Paolo VI: «Prendere sul serio la politica significa affermare il dovere dell’uomo di riconoscere la realtà concreta e il valore della libertà di scelta che gli è offerta per cercare di realizzare insieme il bene della città, della nazione, dell’umanità». Se attuata nel rispetto fondamentale della vita, della libertà e della dignità delle persone, la politica può diventare veramente una forma eminente di carità.
3. Carità e virtù umane per una politica al servizio dei diritti umani e della pace
Papa Benedetto XVI ricordava che «ogni cristiano è chiamato a questa carità. L’azione dell’uomo sulla terra, quando è ispirata e sostenuta dalla carità, contribuisce all’edificazione di quella universale città di Dio verso cui avanza la storia della famiglia umana». È un programma nel quale si possono ritrovare tutti i politici, di qualunque appartenenza culturale o religiosa che, insieme, desiderano operare per il bene della famiglia umana, praticando la giustizia, l’equità, il rispetto reciproco, la sincerità, l’onestà, la fedeltà.
4. I vizi della politica
Accanto alle virtù anche nella politica non mancano i vizi: la corruzione, la negazione del diritto, il non rispetto delle regole comunitarie, l’arricchimento illegale, la giustificazione del potere mediante la forza o col pretesto arbitrario della “ragion di Stato”, la tendenza a perpetuarsi nel potere, la xenofobia e il razzismo, il rifiuto di prendersi cura della Terra, lo sfruttamento illimitato delle risorse naturali in ragione del profitto immediato, il disprezzo di coloro che sono stati costretti all’esilio.
5. La buona politica promuove la partecipazione dei giovani e la fiducia nell’altro
Quando la politica si traduce nell’incoraggiamento dei giovani talenti e delle vocazioni, la pace si diffonde. La politica è per la pace se si esprime nel riconoscimento dei carismi e delle capacità di ogni persona. La vita politica autentica si rinnova con la convinzione che ogni donna, ogni uomo e ogni generazione racchiudono in sé una promessa che può sprigionare nuove energie relazionali, intellettuali, culturali e spirituali.
6. No alla guerra e alla strategia della paura
La pace non può ridursi al solo equilibrio delle forze e della paura. Il terrore esercitato sulle persone più vulnerabili contribuisce all’esilio di intere popolazioni nella ricerca di una terra di pace. La pace si basa sul rispetto di ogni persona, del diritto, del bene comune, del creato e della ricchezza morale .
7. Un grande progetto di pace
La pace è frutto di un grande progetto politico che si fonda sulla responsabilità reciproca e sull’interdipendenza degli esseri umani. Ma è anche una sfida che chiede di essere accolta giorno dopo giorno. La pace è una conversione del cuore e dell’anima: - la pace con sé stessi, come consigliava S. Francesco di Sales, esercitando “un po’ di dolcezza verso sé stessi”, per offrire “un po’ di dolcezza agli altri”; - la pace con l’altro: il familiare, l’amico, lo straniero, il povero, il sofferente…; - la pace con il creato, riscoprendo la grandezza del dono di Dio e la parte di responsabilità che spetta a ciascuno di noi, come abitante del mondo, cittadino e attore dell’avvenire.

preghiera

Castiglione in Preghiera

Lunedì 31/12
h. 18 S.Messa. Segue Te Deum di ringraziamento per l’anno trascorso

Domenica 1/1
Solennità di Maria santissima Madre di Dio
h. 11.15 S.Messa (no h. 8.30 no S.Martino)
h. 17 Vespro Solenne, canto del Veni Creator per l’anno nuovo e Benedizione Eucaristica

4/1 Primo Venerdì del Mese
h. 16-19 e h. 21-22
Adorazione Eucaristica in cappella

Domenica 6/1 Epifania del Signore
S.Messe con orario festivo (no S.Martino)
h. 11.15 S.Messa presieduta dal Card. Severino Poletto, Arcivescovo Emerito di Torino
h. 12.30
Pranzo con gli anziani in Oratorio

Domenica 6/1 Epifania del Signore
S.Messe con orario festivo (no S.Martino)
h. 11.15 S.Messa presieduta dal Card. Severino Poletto, Arcivescovo Emerito di Torino
h. 12.30
Pranzo con gli anziani in Oratorio

Lectio Divina sul Vangelo della Domenica
cappella Chiesa parrocchiale Mercoledì 9-16-23-30/1 h. 9.45 e 21(Mercoledì 2/1 no Lectio Divina)

Catechesi in briciole in Chiesa
Sabato 26/1 h. 17.45 Domenica 27/1 h. 8.15- h. 11

Progetto Amore

PROGETTO AMORE

Conduce Domenico Cravero presso il Salone Polivalente delle Scuole Elementari

I sensi dell’Amore
Capire e curare ogni giorno le meraviglie dell’amore.

Lunedì 28/1
L’udito - La voce
Parlarsi, corrispondere, mettere in comune, creare contatto… (Dare parole all’amore)

Lunedì 11/2
Il tatto - Il bacio
Congiungersi, emozionarsi, tonificare, chiudere gli occhi… (Dare sentimento all’amore)

Lunedì 25/2
L’odorato - Il profumo
Inebriarsi, trasalire, liberarsi, sognare… (Dare giovinezza all’amore)

Lunedì 11/3
Il gusto - L’alimento
nutrire, rigenerarsi, rinvigorire, far crescere… (Dare potenza all’amore)

Lunedì 25/3
La vista - Il pudore
Svelarsi, coprirsi, individuarsi, difendersi … (Dare rispetto all’amore)