Parrocchia di Castiglione Torinese

Febbraio
Marzo
2015

Domenica 01/02 IV DEL TEMPO ORDINARIO

vai alla lettura

Domenica 08/02 V DEL TEMPO ORDINARIO

vai alla lettura

Domenica 15/02 VI DEL TEMPO ORDINARIO

vai alla lettura

Domenica 22/2 - I di Quaresima

vai alla lettura

Domenica 1/3 - II di Quaresima

vai alla lettura

Domenica 8/3 - III di Quaresima

vai alla lettura

Domenica 15/3 - IV di Quaresima

vai alla lettura

PAPA FRANCESCO
Un Dio che riconcilia


La confessione non è un “giudizio” né una “tintoria” che smacchia i peccati, ma l'incontro con un Padre che perdona sempre, perdona tutto, dimentica le colpe del passato e poi fa anche festa. Dio ha riconciliato a sé il mondo in Cristo. Dio riconcilia, realizzando un nuovo rapporto con noi, una nuova alleanza. E per questo invia Gesù; il Dio che riconcilia è il Dio che perdona. Ma come perdona Dio? Prima di tutto, Dio perdona sempre! Non si stanca di perdonare. Siamo noi che ci stanchiamo di chiedere perdono. Ma lui non si stanca di perdonare. Tanto che quando Pietro chiese a Gesù: “quante volte io devo perdonare, sette volte?”, la risposta ricevuta fu eloquente: “Non sette volte ma settanta volte sette” (cfr. Matteo, 18, 21-22). Cioè sempre, perché proprio così perdona Dio: sempre. Dunque, se tu hai vissuto una vita con tanti peccati, tante cose brutte, ma alla fine, pentito, chiedi perdono, ti perdona subito. Lui perdona sempre. Invece, noi non abbiamo questa certezza nel cuore e tante volte dubitiamo chiedendoci se Dio perdonerà. Non solo Dio perdona sempre, ma perdona tutto: non c'è peccato che lui non perdoni. Dio, se tu vai pentito, perdona tutto. E tante volte non ti lascia parlare: tu incominci a chiedere perdono e lui ti fa sentire quella gioia del perdono prima che tu abbia finito di dire tutto. Proprio come è successo con quel figlio che, dopo aver sprecato tutti i soldi dell'eredità, con una vita immorale, poi si è pentito e ha preparato il discorso per presentarsi davanti a suo padre. Però quando è arrivato il padre non lo ha lasciato parlare, lo ha abbracciato: perché lui perdona tutto. Poi c'è un'altra cosa che fa Dio quando perdona: fa festa. E questa non è un'immagine, lo dice Gesù: “Si sarà festa nel cielo quando un peccatore viene dal Padre”. Perciò veramente Dio fa festa. Così quando noi sentiamo il nostro cuore appesantito dai peccati, possiamo dire: andiamo dal Signore a dargli gioia perché mi perdoni e faccia festa. Infine, Dio dimentica. Una volta che lui perdona non ricorda, dimentica. Il Padre dunque dimentica, perdona sempre, perdona tutto, fa festa quando perdona e dimentica, perché vuole riconciliare, vuole incontrarsi con noi. Il Signore ci dia la grazia di essere contenti oggi di avere un Padre che perdona sempre, che perdona tutto, che fa festa quando perdona e che si dimentica della nostra storia di peccato!

OratorioCatechismo

CATECHISMO e ORATORIO


Sabato 21/2 h. 18
S. Messa con rito della elezione dei Catecumeni
Sabtato 28/02 h. 18 e Domenica 1/3 h. 9/11
Santa Messa Catechismo
Sabato 21/2 e 21/3 h.18
S. Messa Ragazzi Oratorio


Incontro genitori Medie


  • Giovedì 12/2 h.21


Incontro genitori Elementari


  • Venerdì 13/2 h.21

quaresima

QUARESIMA 2015


LE CENERI - MERCOLEDI' 18/02


  • h. 15.30 - Rito imposizione delle Ceneri
  • h. 21 - S.Messa Rito imposizione Ceneri


CONFESSIONI


  • V Elementare - Giovedì 5–12-19/3 h. 17
  • Festa del Perdono IV Elementare
  • Sabato 7/3 h. 10 e h. 15
  • Superiori - Martedì 17/3 h. 16
  • Medie - Mercoledì 18/3 h. 16


RITIRI QUARESIMALI


  • Domenica 1/3 - Ritiro Medie
  • Sabato 7 e Domenica 8 Marzo - 1-2-3 Superiori - Ritiro al Sermig


CENA DEL DIGIUNO


  • Venerdì 20/3 h. 21

vangelo

VANGELO IN FAMIGLIA - I libri Sapienzali


Venerdì 27/2 "TUTTO PASSA"


  • Libro di Qoelet (Qo.3,1-15)


Venerdì 6/3 “DEVO CERCARE IL MIO AMORE”


  • Cantico dei Cantici (Ct.3,1-5)


Venerdì 13/3 SALOMONE CHIEDE A DIO LA SAPIENZA


  • Libro della Sapienza (Sap.8,21;9,1-12)